Il Focusing e la saggezza del corpo

IL FOCUSING E LA SAGGEZZA DEL CORPO

Si può senz’altro dire che il focusing sia un “processo di auto-consapevolezza”. Ciò su cui si fa luce (focusing, appunto) è il modo in cui questo nostro corpo vive ogni esperienza, problema, relazione, etc., e come li riassume con una “sensazione significativa” percepita nel corpo e chiamata Felt Sense. Quando parliamo di corpo nel Focusing intendiamo l’organismo intero: corpo fisico, emotivo, mentale, energetico e quant’altro… In una parola il nostro intero “essere al mondo”. Il Felt Sense è il più delle volte una sensazione vaga e oscura, che compare un attimo e poi scivola di nuovo nel subconscio. La nostra cultura, basata prevalentemente sul “capire”, non ci ha addestrati a darle importanza, inoltre all’inizio sembra poco promettente. Eppure contiene tutta la complessità e tutte le connessioni relative all’esperienza in questione. Con delle tecniche appropriate si apre e ci consente di accedere  quel di più che il corpo sa rispetto alla mente, la famosa “saggezza del corpo” appunto. Inoltre il Felt Sense contiene “implicito” il prossimo passo avanti rispetto alla situazione in questione, e questo perchè è fatto di una complessità che contiene la trama della nostra storia passata, i significati attuali, il nostro modo di relazionarci con noi stessi, con

OPEN DAY FOCUSING

“Mi sono resa conto di aver trascorso la prima parte della vita illustrando favole, miti e leggende e ora, nella seconda parte, accompagno le persone nei loro paesaggi interiori… di nuovo nel mondo immaginale dei miti e  delle leggende universali e personali.” Maria Dionisio   Buongiorno a tutte le mamme che ci seguono. Sto organizzando un nuovo corso base di Focusing e farò un paio di presentazioni ad ingresso gratuito prima di gennaio, quando mi piacerebbe far partire il nuovo gruppo. Il Focusing è un metodo che viene dalla psicologia umanistica ed è un dono che il suo scopritore, Eugene Gendlin, ha fatto all’umanità. Un metodo per dialogare con se stessi e i diversi aspetti di sé,  semplicissimo ed efficace. Mi sono innamorata di questo metodo che utilizzato con regolarità diventa un modo di essere, perché mi permette di affrontare le situazioni e le relazioni in modo diverso e rasserenante. Capisco meglio mio marito e i miei figli, riesco a stare con più serenità nel dolore per la perdita di persone care e animali di famiglia, mi aiuta a capire e a “pulire l’intenzione” per raggiungere i miei obiettivi lavorativi e non… mi permette di instaurare un dialogo con il

FOCUSING VOICE

Il 10 e l’11 novembre sarà con noi Rosanna Camerlingo, Sociologa e psicologa clinica e di comunità, Coordinator dell’International Focusing Institute di New York. Rosanna condurrà un Workshop intenso e rivelatore  sul Focusing Voice, La voce che viene da dentro. ” La voce umana parla, canta…ma prima è suono. Nella prima fase l’attenzione alla consapevolezza corporea avverrà attraverso esercizi e movimenti dolci, , uniti alla respirazione, per sciogliere tensioni.  Con il rilassamento potremo abbandonare le contrazioni  così da poter “riscaldare” i nostri  risuonatori interni con esercizi e giochi di vocalizzazione. Con il Focusing guidato, potremo stabilire, in Presenza, il contatto con le nostre sensazioni, i nostri sentimenti ed emozioni, quindi lasciar emergere il nostro suono, la nostra voce senza timore di dissonanze o di produrre suoni sgradevoli. Avremo lo spazio perché in coppia, attraverso l’ascolto della voce e dei suoni dell’altro, il suono possa cambiare, essere reso esplicito ed essere condiviso nel suo senso oltre le parole. Infine, in gruppo, il canto di uno, ascolta e si unisce al canto di un altro e la magia continua…in una rete di connessioni e incontri che aprono il cuore e la mente … tutti diventano uno…un solo canto con tanti suoni differenti come

PAROLE NON DETTE

  Uno dei passaggi importanti, quando si focalizza, è trovare le parole più azzeccate, più attinenti che descrivano nel miglior modo possibile quello che sentiamo. Nel Web ho trovato le parole che ho messo nell’immagine perché spiegano  proprio il motivo per cui  è così importante trovare i termini più calzanti per descrivere quello che si prova. Come comunicarlo anche agli altri è importantissimo ed è un passaggio successivo. Esprimere quello che proviamo, prima di tutto a noi stessi è un’azione risanatrice, un regalo che possiamo farci ogni giorno. Corso di Focusing in formazione. Telefonare a Maria Dionisio, trainer del Focusing Institute di N. Y. 338 7467101  – maria.dionisio@wondermamy.tv