Contatto veicolo d’amore

CONTATTO VEICOLO D’AMORE

“Il bambino accarezzato, come una piantina ben curata, ha più possibilità di svilupparsi e crescere bene.” Eva Reich pediatra ed ostetrica statunitense, si è occupata di prevenzione prima e dopo la nascita. Ha sviluppato il metodo del massaggio Bioenergetico dolce, per promuovere processi di salute.   All’interno del grembo materno il bambino riceve numerosi stimoli sensoriali: percepisce i rumori del corpo della madre, i suoi movimenti, i suoni del mondo esterno; ma soprattutto, essendo circondato e sostenuto completamente dall’utero, egli è sottoposto ad un’intensa stimolazione tattile. Il contatto della pelle e la vicinanza dei corpi subito dopo la nascita, sono importanti per una graduale passaggio dal grembo materno al mondo e per l’instaurarsi del legame con la madre . In quella che Eva Reich ha chiamato “l’ora dell’accoglienza”, il contatto, la vista, l’udito, il gusto e l’odorato, così come vezzeggiare, baciare, coccolare, guardare a lungo il neonato, alimentano un forte attaccamento fisico ed emozionale con i genitori. Quello fra la madre ed il bambino è un dialogo speciale, carico d’amore. La pelle del bambino ha fame del contatto con il corpo della madre e lo desidera ardentemente. Nel contatto piacevole con le mani della madre la pelle del bambino diventa