ACTO ONLUS & WM

RGB

 

Per quattro giorni ci prenderemo cura delle socie di Acto Onlus.

Per aderire all’iniziativa  scrivere o telefonare alla segreteria Acto Onlus

Qualunque lavoro  parta dall’ascolto del corpo: Yoga, Focusing, Shiatsu, Costellazioni familiari, Musicoterapia, Arte terapia… porta subito in primo piano quello che il corpo ha bisogno di elaborare e trasformare “nel qui e ora”.

La nostra proposta di 4 giorni, dedicati alle donne affette da Tumore Ovarico, vuole far conoscere e proporre strumenti che possano diventare un valido aiuto e accompagnamento, in un momento di difficoltà e cambiamento.

Il pdf con il programma è scaricabile sul sito www.actoonlus.com

Programma:

Programma per Acto onlus

COSTELLAZIONI FAMILIARI

Lucia Scudeler propone 2 sessioni individuali su  temi portati dalle Clienti.
Dalle 9,30 alle 13 il 29 settembre.

Le costellazioni familiari vengono sviluppate all’inizio degli anni ’80 da Bert Hellinger, psicoterapeuta sistemico.  Oggi sono diffuse a livello mondiale grazie ad Hellinger e alla sua scuola.

Le costellazioni familiari rivelano le dinamiche nascoste che agiscono nei sistemi familiari, spesso  in seguito ad eventi accaduti nel passato e che ci inducono, senza saperlo,  a ripetere conflitti che erano dei nostri avi o a portare  sulle spalle pesi che non ci appartengono, per fedeltà alla coscienza familiare.

Le costellazioni familiari ci permettono:
– di  entrare in contatto con le radici della nostra storia accedendo ad informazioni preziose su ciò che disturba o favorisce l’ equilibrio nelle relazioni

– di guardare  alla  realtà così com’è  osservando  la situazione da un punto di vista più ampio, per imparare ad accettarla anche nei suoi aspetti più difficili e dolorosi.  Questa visione ci aiuta ad accettare il fatto che ci sia  una forza che ci agisce,  che ci supera e che opera per riunire e pacificare.

Le Costellazioni Familiari sono utili per approfondire  tematiche di coppia, familiari, professionali, nell’ambito della salute e dell’evoluzione personale.

Lucia Scudeler
Costellatrice Formata alla Hellinger Schule, Counselor  e Fisioterpista.

SHIATSU

Clara Sangalli  propone 4 sessioni individuali  il  pomeriggio del 29 settembre Rosy Galli propone 3 sessioni individuali la mattina del 30 settembre .

“ Il cuore dello Shiatsu è come puro affetto materno…la pressione delle mani fa scorrere la sorgente della vita.” T. Namikoshi

Shiatsu è Arte di Guarigione di origine giapponese che si attua attraverso pressioni effettuate con le mani sul corpo della persona che riceve il trattamento.
Nella millenaria teoria estremo orientale che ne è alla base, il concetto di salute riguarda la giusta circolazione dell’Energia Vitale che scorre in tutto il corpo-mente e particolarmente, in percorsi privilegiati definiti meridiani. Quando, per qualsiasi motivo, questa armonia si interrompe ecco apparire il malessere e il disagio della persona.
L’esperto/a Shiatsu, capace di percepire le zone e le linee nelle quali si manifesta questo squilibrio, attraverso le giuste pressioni propone e cerca di facilitare il raggiungimento di un nuovo equilibrio e di una nuova armonia.

Migliora la qualità della vita promuovendo la vitalità e il desiderio di relazionarsi con il mondo.
Favorisce lo stato di rilassamento e di benessere del paziente oncologico in trattamento farmacologico, alleviandone i disturbi psico-fisici correlati.

I benefici si riflettono sulla postura, sulla respirazione, sulla qualità del sonno e sul miglioramento della condizione psico-fisica.

Può essere un approccio alle cure palliative migliorando la qualità della vita e dello stato emotivo.

Rosy Galli
Diploma Nazionale e Europeo di shiatsu  nel 1998.
Esperienza  come operatrice domiciliare  a privati di ogni età.  Ha Esercitato  in un centro Milanese per il recupero tossico dipendenti da ottobre a marzo del 2000. Ha avuto una  costruttiva esperienza estiva (nel 2001) con bambini e rispettivi genitori di Cernobil.

Clara Sangalli
Ottobre 2015 – Corso Master relativo allo “shiatsu e preparazione al parto” conseguito a Torino presso lo Studio Shiatsu Brusasco.
Aprile 2016 – Corso Master relativo al businnes massage “massaggio seduto Anma’ ” presso lo studio Office Massafe di Andrea Manenti.
Dal dicembre 2015 – frequenta  l’Accademia di tecnica Cranio Sacrale metodo Dott. Upledger di Trieste (osteopatia cranica);  conseguendo gli attestati  gli attestati di CST1 (tecnica cranio sacrale 1), CST2 (tecnica cranio sacrale 2), SER1 (rilascio somato-emozionale 1).

 

YOGA RATNA

Jolanda Maggiora Vergano propone due gruppi di Yoga Ratna
Dalle 15 alle 17  il 30 settembre e il 1 ottobre.

Yoga e tecniche mente-corpo. Yoga Ratna, forza nel corpo, pace nella mente
La malattia viene vissuta come “tradimento”  del proprio corpo. Questo modo di pensare, apparentemente lecito, tende a creare un processo  di separazione. Per recuperare la propria individualità ed il proprio essere-nel-mondo, occorre “fare pace” con il proprio corpo e ristabilire l’unione con la mente.
In questa prospettiva, le tecniche Yoga-mente-corpo possono apportare un prezioso contributo. Chi si sente tradito può infatti rendersi conto di riuscire ancora a rilassarsi, ritrovare una parte del vigore fisico perduto e ricostruire punti di relazione con il corpo, la mente, la vita.
Il senso di unità mente-corpo che si raggiunge attraverso lo Yoga, aiuta a recuperare l’integrità della propria “persona” a fronte dei numerosi trattamenti che vengono indirizzati alla parte “malata”. Nutre progressivamente, sia l’identificazione con la parte lesa, sia l’idea di doversi relazionare con un corpo “spezzato”. Questo processo di riappropriazione della propria individualità aiuta le donne a sentirsi un soggetto attivo e partecipe del cambiamento che la malattia impone
Lo Yoga ha dimostrato, anche da un punto di vista scientifico, che può essere un trattamento efficace nella cura dei sintomi associati al tumore e ormai viene sempre più utilizzato come complemento delle terapie convenzionali per migliorare la qualità di vita.
Lo Yoga lavora sulla relazione della mente con il corpo attraverso l’integrazione di tre aspetti:
a) tecniche di respirazione profonda e completa che sbloccano il diaframma, con conseguente aumento del flusso del sangue e dell’ossigeno in tutto il corpo;
b) tecniche di rilassamento fisico e mentale che riportano il “ruminio” meccanico e frenetico dei pensieri ai ritmi più lenti e naturali del corpo, con conseguente diminuzione dell’ansia, dello stress ed un miglior controllo delle proprie emozioni;
c) posizioni che oltre ad allungare la muscolatura profonda, agiscono sul corpo nella sua globalità ed esercitano un’azione specifica su alcuni organi interni e favoriscono il recupero di vitalità e di funzionalità che ogni donna desidera ritrovare…
Ha inoltre forte  rilevanza anche l’appuntamento con il gruppo di Yoga che  invita all’apertura, al dialogo e al confronto con altre donne che attraversano la stessa esperienza di vita. Nella condivisione si trova sostegno, consolazione e fiducia.

Jolanda Maggiora Vergano
Incontra lo yoga trent’anni fa. Giornalista professionista negli anni esplora e fa esperienza con diversi stili di yoga: Sivananda Integral Yoga, Yoga Kashmiro, metodo Bhole
A metà degli anni novanta avviene l’incontro “magico” con  la Maestra Gabriella Cella e il suo metodo Yoga Ratna. Si diploma con lei alla scuola di formazione S.I.Y.R.
Da più di vent’anni affianca la professione giornalistica alla condivisione della sua ricerca ed esperienza del metodo Yoga Ratna con lezioni e seminari in Italia e all’estero. E’ docente alla scuola di formazione insegnanti Yoga Ratna.
Al Policlinico di Modena ha avviato un programma sperimentale di rieducazione funzionale di Yoga-Hasta Mudra nei postumi post-chirurgici della mano.
Ha formato psicoterapeuti con programmi yoga di conoscenza del respiro e concentrazione e ha condotto formazioni yoga per migliorare la relazione d’aiuto di psicologi e operatori sociali.
In ambito aziendale ha sviluppato “ Think Yoga Ratna- idee e progetti per vivere con consapevolezza” , yoga e meditazione nel sempre più difficile mondo del lavoro.
Studiosa di massaggio ayurvedico, certificata in massaggio Thai-Yoga- metodo Nuad-bo-Rarn, socia Y.A.N.I.

 

MUSICOTERAPIA

“Ogni malattia è un problema musicale. Ogni cura è una soluzione musicale” Novalis

Lorenzo Pierobon, musicoterapeuta, propone un gruppo
Dalle 19,30 alle 21,30 il 2 ottobre

La World Federation of Music Therapy (Federazione Mondiale di Musicoterapia) dà la seguente definizione di musicoterapia: è l’uso della musica e/o degli elementi musicali (suono, ritmo, melodia e armonia) da parte di un musicoterapeuta qualificato, con un utente o un gruppo, in un processo atto a facilitare e favorire la comunicazione, la relazione, l’apprendimento, la motricità, l’espressione, l’organizzazione e altri rilevanti obiettivi terapeutici al fine di soddisfare le necessità fisiche, emozionali, mentali, sociali e cognitive. La musicoterapia mira a sviluppare le funzioni potenziali e/o residue dell’individuo in modo tale che questi possa meglio realizzare l’integrazione intra- e interpersonale e consequenzialmente possa migliorare la qualità della vita grazie a un processo preventivo, riabilitativo o terapeutico.

L’uso del suono, come modalità di cura, non è cosa nuova.
E’ probabilmente coevo all’apparire dell’essere umano sulla terra.
Gli antichi, usavano il suono in rituali propiziatori per la fertilità, la nascita, il raccolto,la celebrazione della vita e della morte. Il suono evocava spiriti, entità, antenati e guariva il corpo dalle malattie.
I popoli del passato avevano capito che il suono è una forza attiva fondamentale nell’universo che ci influenza a più livelli, da quello fisico e mentale a quello emozionale e spirituale.

Lorenzo Pierobon
Musicoterapeuta e cantante specializzato nel Canto Armonico.
Si dedica all’utilizzo della voce in tutte le sue modalità espressive in particolare alla improvvisazione informale. Si occupa dei risvolti terapeutici  e creativi della voce, del canto armonico e nella terapia vibrazionale con gli armonici.

VISUALIZZAZIONI PER STAR BENE
La Dr.ssa Maria Angela Corrias propone un lavoro di gruppo.
Dalle 18 alle 20 il 30 settembre.

Attraverso le visualizzazioni guidate il nostro cervello entra in uno stato di rilassamento profondo, che permette, anche attraverso l’utilizzo delle immagini opportunamente scelte dall’operatore, di  iniziare a prendere contatto con se stessi,  modificare le emozioni e i vissuti sgradevoli , abbassare il livello di stress, instaurare emozioni e vissuti di fiducia e di benessere.

Dr.ssa Maria Angela Corrias
Psicologa, Master in Medicina Psicosomatica e Psicoterapia, esperta in Psicologia dello sviluppo e dell’educazione, socia fondatrice e redattrice del sito www.italiaadozioni.it , collabora con diverse associazioni e cooperative in Brianza, dove abita, e a Milano e lavora in libera professione con adulti, adolescenti e famiglie.

FOCUSING

Maria Dionisio   propone  3 sessioni individuali
Dalle 9 alle 13  il 1 ottobre.

Il Focusing è uno strumento di consapevolezza, guarigione interiore e pacificazione con noi stessi e con la vita di potenza inimmaginabile.
Le informazioni che il nostro corpo ha in memoria e che può comunicarci sono infinite, incredibilmente ricche e assolutamente inesplorate; portarle alla mente ci permette di disidentificarci da paura, rabbia, dolore… e sviluppare un osservatore interno saggio e amorevole da cui prendere decisioni utili per vivere in modo più sereno e appagante.

Il corpo comunica attraverso sensazioni e sintomi, il Focusing è il “decoder” per divenire consapevoli e portare alla mente quello che il corpo esprime con il suo linguaggio specifico.

Maria Dionisio
Studia Counseling Somatorelazionale all’Ipso 2006
Master in Counseling di gruppo  Ipso – 2010
Dal 2015 Trainer dell’International Focusing Institute di N.Y.
Conduce gruppi di insegnamento di questo metodo e sessioni individuali

KROMODYNAMICTECNIQUE®

Silvia Pisani   propone  un gruppo
Dalle 18 alle 21  dell 1° ottobre.
Sarà presente in sala la Dr.ssa Corrias in caso di sblocchi emozionali che necessitino dell’aiuto di una psicologa

La KromoDynamicTecnique® è un percorso di indagine, crescita e conoscenza personale finalizzato al benessere dell’individuo, che si attiva sperimentando diverse forme d’arte unite a varie tecniche di sviluppo della coscienza e del potenziale umano. Questa disciplina utilizza l’atto creativo come forma di liberazione energetica per migliorare la conoscenza di sé. Le vibrazioni in Hertz di colori e musica, unite al movimento del corpo, divengono un efficace strumento per aprirsi alla creatività in modo spontaneo, utile a una maggiore comprensione di se stessi.

Utilizzando al meglio le potenzialità della sfera creativa, si ha l’opportunità di entrare in relazione con la parte interiore più autentica di noi stessi attingendo alla saggezza in essa contenuta, per scoprire e riportare alla luce risorse preziose e talenti naturali dei quali a volte non siamo consapevoli. Ciò che emerge durante questo tipo di percorso accade naturalmente e spontaneamente, senza alcuna forzatura. La scoperta di questi doni avviene soprattutto attraverso il gioco e l’immaginazione vissuti come mezzi liberatori, prendendo contatto con il bambino interiore che c’è in ognuno di noi. Ogni esperienza aiuta a sbloccare energie stagnanti corporee, psichiche ed emotive, agevolando l’apertura all’ascolto intimo.
La creatività diviene quindi il mezzo attraverso il quale può avvenire una graduale presa di coscienza di meccanismi inconsapevoli auto-limitanti che influenzano l’agire quotidiano, con conseguenti cambiamenti importanti nel modo di rapportarsi con noi stessi e con gli altri.

Silvia Pisani
Artista affermata, ha creato questo metodo di arte terapia che utilizza per se stessa ed  esercita da diversi anni con la collaborazione di Counselor e psicologhe.