LA DEA BIANCA

DEA BIANCA LIBROLa Dea Bianca di Robert Graves Edizioni Adelphi

Una serata per approfondire o avvicinarci al difficile testo di Robert Graves il primo ottobre 2015 alle ore 21 . costo 10,00 €

La Dea Bianca, di Robert Graves, è un testo complesso ed enciclopedico che  offre una enorme quantità di spunti, riflessioni e argomenti di studio.
Le conoscenze di Graves nell’ambito della letteratura tradizionale   britannica e della mitologia mondiale gli permettono, attraverso un  lavoro di grande sintesi e sincretismo, di dare solide basi alla sua  intuizione: la poesia nasce come linguaggio magico-liturgico, come  invocazione alla Musa, la Dea Bianca. La grande dea paleolitica delle stagioni, la  triplice dea della nascita, della procreazione e della morte. la Luna.
Tutti i veri poeti cantano per lei, che li attrae e li cattura.
Graves ci mostra il lungo viaggio della Dea attraverso lo spazio, il  tempo e le culture, dalla Tessaglia e dalle civiltà preminoiche  arriva alle popolazioni celtiche e attraverso le loro usanze e credenze, malgrado  le persecuzioni cattoliche, riusciamo a rintracciarla in segni e simboli giunti fino a noi.
Questo viaggio, e la capacità di rintracciarla al nostro fianco   attraverso i suoi simboli sarà l’argomento dell’incontro.

Anna Maria Corradi, dopo aver frequentato il Liceo Artistico di  Brera, si laurea in Lettere con indirizzo psicopedagogico. La tesi, sulla letteratura infantile, attinge ad una serie di approfondimenti   nell’ambito del folclore, della storia delle religioni, degli studi  di Propp sulle radici storiche dei racconti di fate e agli aspetti sociali e   culturali del mondo della magia animistica.
Insegna lettere e storia negli istituti tecnici, e con l’introduzione  della materia alternativa a religione, anche storia delle religioni (tale titolo le deriva dall’aver sostenuto all’università un esame in questa   materia).
Da quando ha lasciato l’insegnamento decora le ceramiche e si concede  il piacere di approfondire gli argomenti che più l’attraggono in grande libertà. Da un lato si interessa al Tao, al Buddhismo Ch’an  poi Zen e alle cariche energetiche del T’ai Chi Ch’uan (che pratica).
Dall’altro non perde mai il contatto col filo rosso che ci porta alla  Grande Dea.